UTILIZZO DEI COOKIES

Facciamo uso di Google Analytics per monitorare il numero delle visite al nostro sito ed il comportamento dei visitatori durante la navigazione.

Per garantire la tua privacy, utilizziamo l’anonimizzazione del tuo indirizzo IP, la creazione di uno UserID variabile ed impediamo che Analytics salvi dei cookie all’interno del tuo browser.

Nessuna pagina dei nostri siti nella quale vengano richiesti i tuoi dati personali viene fatta scandagliare da Google Analytics.

Nessun altro prodotto di Google è collegato ai dati raccolti da Analytics.

All’interno del nostro sito non facciamo uso di nessun altro strumento di terzi che potrebbe profilare i visitatori, e non incorporiamo alcun legame con i social network.

Utilizziamo un singolo cookie al solo scopo di non presentarti ogni volta l’informativa sull’uso dei cookie.

Argomento:     

17.01.2013 - Medicina alternativa nei bambini con patologie croniche

ImmagineSecondo uno studio condotto in collaborazione tra i ricercatori dell'Università di Alberta e dell'Università di Ottawa e pubblicato sulla rivista Pediatrics, i bambini colpiti da patologie croniche, costretti a ricorrere a cure mediche che perdurano nel tempo, spesso fanno ricorso alla medicina alternativa senza informarne quasi mai, però, il medico o lo specialista tradizionale presso il quale il bambino è in cura.

Dallo studio è emerso che, in generale, i bambini assumono contemporaneamente i rimedi della medicina alternativa e le medicine prescritte dallo specialista. Di solito però, il ricorso alla medicina alternativa viene consigliata da amici o le informazioni vengono reperite autonomamente su internet, difficilmente i genitori chiedono consiglio sull'utilità di questi rimedi allo specialista tradizionale.

I medici non parlano spesso dell'utilità della medicina alternativa e i genitori non chiedono: in questo modo, però, i bambini sono in balia di rimedi che potrebbero anche nuocere alla loro salute o interagire negativamente con i farmaci che assumono.

Sarebbe assolutamente necessario che i medici di base e gli specialisti tradizionali, quando seguono un bambino con patologie croniche, spiegassero ai genitori l'utilità e i possibili benefici delle terapie complementari.